Gran Canaria
GranCanaria.com El Tiempo Hoy Home

Cultura

 

Il cuore dell’isola è dolce!

Nel centro geografico dell’isola si trova un paese che è anche al centro dell’attenzione dei visitatori spagnoli e stranieri, che vogliono vedere la Basilica della Virgen del Pino, la patrona dell’isola. Per questo motivo e per molti altri, il centro storico di Teror è una grande attrattiva la domenica. Nel weekend molta gente va a fare un giro intorno al tempio, passeggiando nelle strade di sampietrini dove c’è il mercatino.

Una coppia nel centro di Teror
Ballo tipico vicino alla Basilica durante le feste del Pino

Questo mercatino è composto da circa 150 bancarelle che offrono un’ampia varietà di articoli: souvenir religiosi, giochi per bambini, animali, vestiti ed altro ancora. Ma l’attrattiva principale, la ragione per la quale sia gli isolani che i turisti lo frequentano è la sua offerta gastronomica. I bar e ristoranti all’aperto partecipano in questa festa interminabile che si organizza ogni sette giorni, in un ambiente di “animazione tranquilla”.

Inoltre per questa occasione i negozi della zona sono tutti aperti, inclusi quelli di strumenti musicali, poiché dal 1932 è stato indetto il giorno di mercato nel paese. Visto che non siamo ancora entrati nei dettagli della gastronomia del posto, facciamolo subito!

Chorizo di Teror

Ci sono molti prodotti speciali che hanno la denominazione “di Teror”: le salsicce (chorizos) e il sanguinaccio dolce (morcilla) sono i più famosi, preparati nelle macellerie a conduzione familiare situate nel paese. Sono apprezzatissimi i panini preparati con il chorizo e pane cotto nel forno a legna –il mercatino offre un'ampia scelta, ed alcuni tipi vengono sfornati solo per questo giorno.

E già che stiamo parlando di pane, le bancarelle offrono una tale varietà che è difficile scegliere quale comprare, oppure finiremo per fare una scorta che ci durerà più di una settimana! C’è il pane fatto nel forno a legna in diverse forme e dimensioni, ma anche il pane tradizionale all’uovo, con la patata o con il miglio (mais), oltre ad altre opzioni nuove con diversi tipi di farina.

Osteria con formaggio e vino
Pane artigianale

Gran Canaria è un paradiso per gli amanti del formaggio buono e la sua eccellente fama è ampiamente meritata come dimostrano i formaggi stagionati o freschi, quelli conditi con il peperoncino o il gofio, di capra o di pecora o un mix con la vacca, di pastori e allevatori di ogni parte dell’isola. Vederli sulle bancarelle fa venire l'acquolina in bocca e non si può resistere alla tentazione di mangiarli, che è il piacere più grande.

Teror, inoltre, accoglie dal 1888 una piccola e particolare comunità di suore di clausura. In quell'epoca fu costruito un monastero cistercense e le suore si specializzarono nella produzione di una vasta offerta di dolci squisiti ("bollos" all'anice, frittelle, pasta di mandorle, marzapane, ciambelle, pan di spagna e "mantecados"). È possibile acquistarli direttamente nel monastero (c'è un tornello che nasconde i visi delle suore) oppure nelle bancarelle del mercato domenicale che è diventato famoso anche per questi dolci.

Dolci di patata americana
Pasticceri all’opera

Non possiamo di certo dimenticarci dei torroni delle Canarie, che qui non si mangiano solo a Natale, ma tutto l'anno, soprattutto durante le feste. Questi sono solo alcuni esempi dei dolci che troverete qui, ma c'è molto di più... vieni a Teror e scoprilo di persona! Infine, la specialità del paese è la grande varietà di carni, dunque non perdete l'occasione di gustarle in uno dei tanti ristoranti.



Patronato de Turismo de Gran Canaria. Tutti i diritti riservati..
Ambito Legale ::