Gran Canaria
Web Ufficiale del Turismo di Gran Canaria
Silueta Gran Canaria Site Map
Gran Canaria
Eccomi qua!

Moya

Moya

Il villaggio di Moya si trova a circa 490 metri d’altitudine sul livello del mare. Questa località sorge tra vari barranchi e una serie di colline allungate che raggiungono la costa, in un ambiente molto impervio attraversato da profondi burroni.

Chiesa di Nostra Signora della Candelaria
Una ragazza in primo piano ed un'altra di spalle

Moya vanta un patrimonio culturale molto interessante. Passeggiando a Moya non si può certo tralasciare gli edifici più emblematici del villaggio, tra i quali la chiesa di Nuestra Señora de la Candelaria, la Casa Museo Tomás Morales, la Heredad de Aguas e l’Eremo di San Bartolomé de Fontanales. La chiesa di Nuestra Señora de la Candelaria sorge in una posizione suggestiva sui precipizi che cadono a picco sul Barranco de Moya. L’attuale parrocchia, inaugurata nel 1957, si distingue per il suo ampio rosone. Di fronte alla chiesa si trova la Casa Natale del poeta Tomás Morales, che nacque in questo villaggio nel 1884. Nella Casa-Museo è esposta un’ampia collezione patrimoniale, che raccoglie i fondi documentari e la biblioteca del poeta, oltre a una ricca e variegata collezione pittorica dedicata al massimo esponente del Modernismo Spagnolo. Orario al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 20:00; sabato dalle 10:00 alle 20:00; domenica e festivi dalle 10:00 alle 14:00.

Riserva naturale Los Tiles de Moya

L’edificio de la Heredad de Aguas di Moya è un’altra magnifica opera di straordinaria bellezza, realizzata in pietra basaltica. A Fontanales si trova L’Eremo di San Bartolomé, costruito nel 1872 e uno degli edifici più emblematici del paese. La chiesa attuale contiene l’immagine di San Bartolomé, che è stata attribuita al celebre scultore canario di raffigurazioni sacre Luján Pérez. Fontanales dispone, inoltre,di un buon numero di caseifici e di aree protette ideali per il trekking e le escursioni.
 
All’interno del Parco Naturale di Doramas emerge Los Tiles de Moya, uno degli ultimi esempi di laurisilva (bosco tropicale caratterizzato dalla famiglia delle lauracee) dell’Isola. È una tappa di visita obbligatoria per gli amanti della botanica, grazie alla varietà di flora e fauna e alla moltitudine di specie endemiche d’alto interesse scientifico. La zona conta con il Centro di Interpretazione de Los Tiles de Moya e un sentiero di 1.800 metri di lunghezza in cui è possibile ammirare la flora specifica locale.

Orario al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 13:00.

Per maggiori informazioni di ambito turistico, Moya dispone di un ufficio del turismo nel centro cittadino.

Informazioni pratiche dell’itinerario Nord

Arucas    I    Firgas    I    Moya    I    Santa María de Guía    I    Gáldar    I    Agaete